L’ACCADEMIA

Italian Kitchen Academy eroga corsi professionali di cucina a Roma ed è pensata per offrire a ogni singolo iscritto formazione, professionalità ed immediato inserimento nel mondo del lavoro.

Il principale obiettivo di Italian Kitchen Academy è quello di formare in modo altamente qualificato gli aspiranti chef dando loro un bagaglio di conoscenze in grado di favorire l’ingresso nel mercato del lavoro.

L’offerta didattica è ampia e si snoda attraverso corsi professionali di cucina, laboratori monografici e di approfondimento e propone anche un’ampia offerta di corsi professionali di cucina per gli appassionati, eventi e degustazioni enogastronomiche.

IL METODO

L’attitudine personale di ogni allievo, è l’elemento essenziale per fronteggiare le sfide odierne del mercato. Italian Kitchen Academy intende quindi tirar fuori il talento e la predisposizione di ogni studente nel prediligere una materia specifica.

I nostri corsi sono concepiti come vere e proprie giornate di lavoro: per questo le lezioni vengono sviluppate in modo omogeneo tra teoria e pratica insegnando il rispetto della materia prima e delle gerarchie. Umiltà e diligenza sono le basi per comprendere i propri limiti e qualità così da crescere professionalmente.

Durante le lezioni gli allievi sono stimolati e osservati attentamente dal corpo docente per individuare in ognuno di loro la propria vocazione ed essere così indirizzati verso uno specifico settore del mondo gastronomico.

A CHI SI RIVOLGE

I corsi professionali della Italian Kitchen Academy sono aperti a tutti e si rivolgono a coloro che dimostrino la volontà di acquisire un’alta qualifica professionale con l’obiettivo di lavorare nel settore della ristorazione.

Per coloro che non  hanno alcuna esperienza, Italian Kitchen Academy propone dei corsi amatoriali che approfondiscono temi specifici fornendo le basi per potersi muovere correttamente in cucina.

Sono infatti studiati sia per coloro che non hanno esperienza alcuna sia per coloro che vogliano intraprendere un percorso di perfezionamento.

I VALORI

Un’estrema professionalità, il rispetto per la materia prima, per i docenti e per le gerarchie di brigata e la giusta umiltà nel modo di rapportarsi con colleghi, professionisti del settore e non solo: queste sono le principali caratteristiche che il Direttore Didattico Francesco Apreda e il suo corpo docente si pone l’obiettivo di sviluppare in coloro che sceglieranno i corsi professionali di Italian Kitchen Academy.

La curiosità di ogni allievo sarà fondamentale per aprirsi alle contaminazioni delle tradizioni culinarie di tutto il mondo.

IL NETWORK

Italian Kitchen Academy si avvale di un network importante di addetti al settore, ristoranti, laboratori professionali, strutture alberghiere e professionisti che offrono il loro prezioso contributo attraverso  l’inserimento degli studenti nelle diverse strutture.

I corsi professionali prevedono infatti l’attivazione di tirocini formativi che rappresentano un’importante occasione di formazione professionale. I più meritevoli saranno seguiti professionalmente da Italian Kitchen Academy anche al termine del corso, agevolando i contatti con il mondo del lavoro.

L’ACCADEMIA AL CENTRO DI ROMA

Italian Kitchen Academy si trova a due passi da Fontana di Trevi, nel cuore della capitale. La sede didattica si caratterizza dalla presenza di n. 8 postazioni professionali complete di tutte le dotazioni necessarie per lo svolgimento teorico e pratico delle lezioni.

L’accademia è inoltre a disposizione per realizzare corsi privati, team building e incentive aziendali.

IKA-logo-parallax

DOCENTI

  • Testimonial

    Francesco Apreda

    Direttore Didattico

    Francesco Apreda

    Classe ’74, campano doc e un’innata passione per la cucina.

    Francesco Apreda si forma all’IPSSAR di Formia con ottimi risultati e inizia subito a lavorare in tutta Italia finché non giunge a Roma dove a 20 anni diventa Capo Partita presso l’Hotel Hassler.

    Alla ricerca di nuovi stimoli in grado di farlo evolvere professionalmente, Francesco Apreda arriva a Londra dove ha l’occasione di lavorare presso ristoranti di alto profilo tra cui Le Gavroche (2 stelle Michelin).

    Dall’Inghilterra al Giappone il passo è breve. Chef Apreda coglie l’occasione di studiare a fondo culture gastronomiche diverse. Questo avviene anche grazie ai suoi viaggi in India che hanno contribuito ad arricchire il suo bagaglio culturale, determinante per l’evoluzione della sua cucina. La sua natura cosmopolita testimonia infatti la contemporaneità della sua cucina che vede un’attenzione costante alla tradizione italiana con uno sguardo all’Oriente.

    Dal 2003 Francesco Apreda è Executive Chef dell’Imago, il ristorante dell’Hassler di Roma, premiato con la prima stella Michelin dal 2009.

    Francesco Apreda è docente presso alcune delle migliori scuole di Roma. Per Italian Kitchen Academy svolge il ruolo di Direttore Didattico con l’obiettivo di trasmettere alle giovani leve professionalità, rispetto, umiltà, curiosità e contemporaneità.

  • Testimonial

    ROY SALOMON CACERES

    Chef

    ROY SALOMON CACERES

    Roy Salomon Caceres, chef di origine colombiana (è nato a Bogotá il 29 aprile 1977), ha un’idea molto chiara e precisa della cucina e di cosa deve proporre, oggi, un ristorante, per poter offrire qual qualcosa in più o di diverso che resta impresso nel gusto di un cliente e lo convince della necessità di tornare in quel particolare ristorante.

    Occorre che ogni ricetta, ogni menù, si presenti come una storia da raccontare; che ogni piatto abbia i contorni di una narrazione in grado evocare ricordi, emozioni, stimoli sensoriali. Forte di un’esperienza maturata nelle brigate di importanti cucine in tutta Italia, Roy Caceres non ha mai smesso di credere nel progetto di una cucina che, con elegante semplicità, trasforma la tradizione e la presenta in tavola interpretandola attraverso costante e continue riletture innovative ed evolutive.

    Un piacere di sperimentare mai fine a se stesso e che, unito a un’inesauribile curiosità e a un grande entusiasmo, rappresenta la base su cui poggia Metamorfosi.

  • Testimonial

    ANDREA DE BELLIS

    Chef Pasticcere

    ANDREA DE BELLIS

    La particolare curiosità che nutro per l’Arte tutta – come espressione massima della sensibilità – e del Bello mi hanno avvicinato a quella che ritengo l’espressione sinestetica per eccellenza: la Pasticceria.

    Considero la pasticceria una materia viva e in continuo movimento, una professione che mi permette di coniugare l’atto creativo con l’estetica moderna.

    Grazie a importanti esperienze lavorative in Spagna presso alcuni tra i più grandi maestri e visionari dell’arte culinaria come Paco Torreblanca, Ferran Adrià e i fratelli Roca, e ai molti viaggi di studio e ricerca in Francia e in Italia, ho potuto elaborare una visione in costante evoluzione della pasticceria.

    Attualmente sto avviando un mio laboratorio di pasticceria a Roma.

  • Testimonial

    ANDREA DOLCIOTTI

    Chef

    ANDREA DOLCIOTTI

    Classe 1977, nato Cagliari porta dentro di se tutto il calore e la passione di una delle isole più belle al mondo.

    L’amore per il cibo lo eredita dal padre, ma sono la determinazione e lo studio a portarlo a collaborare con numerosi ristoranti romani, italiani ed anche europei. Da chef e consulente attraversa l’Italia dal Nord al Sud, poi la Francia ed anche la sua fredda ed amata Russia, dove segue diversi progetti di ristorazione ed insegnamento.

    Andrea affronta la cucina e la materia prima con conoscenza e cultura, rispetta la stagionalità ed esalta i veri sapori e profumi delle pietanze, sfrutta la storicità e la tradizione per incrementare il risultato finale di un piatto, lo destruttura e lo ricrea attenendosi alle reali consistenze del cibo, oppure ne estrae l’anima per esaltarne le caratteristiche.

  • Testimonial

    ANTONIO GENTILE

    Chef

    ANTONIO GENTILE

    Antonio è un napoletano doc, uno chef giovane, ma già talentuoso, la passione per l’innovazione insieme alla conoscenza delle materie prime gli permette di realizzare ricette che esprimono bene entrambe le anime della buona cucina. La formazione accanto a grandi chef in Italia e all’estero gli ha fornito gli strumenti per essere pronto a guidare una cucina in un ristorante – come il Red Fish – che fa della qualità e dell’eccellenza i due principali ingredienti comuni a tutti i piatti.

  • Testimonial

    Andrea Golino

    Chef

    Andrea Golino

    La sua storia d’amore con il cibo è iniziata presto: già da piccolo cresceva in un miscuglio di tradizioni gastronomiche familiari che mi stimolava a provare e sperimentare. Così a 8 anni era già ai fornelli. Dopo una parentesi di cinema e TV – passioni che gli sono rimaste nel sangue – nel 2001 ha deciso di diventare Personal Chef – uno tra i primi a Roma – unendo il gusto e il senso dello spettacolo.

    Per lui la cucina è tutto: cultura, arte, filosofia, metafora della vita. Ma soprattutto identità: i suoi piatti raccontano sempre chi siamo e da dove veniamo. Per questo nella sua ricerca di nuove ricette di Finger Cuisine parte sempre dai piatti della tradizione italiana.

  • Testimonial

    MARCO MORONI

    Chef

    MARCO MORONI

    Nato a Roma nel 1986 da una famiglia numerosa e con una grande attenzione alla tradizione culinaria, Marco Moroni si diploma all’IPSSAR “Tor Carbone”, a Roma.

    Già a 15 anni lavora nelle migliori cucine della tradizione romana e ben presto si trova a collaborare con chef Davide Mazza, attuale docente della scuola Niko Romito Formazione, esperienza che lo forma e lo proietta verso il futuro.

    In seguito Chef Moroni cura personalmente l’apertura del primo il Ducati Cafè a Roma, dove già a 22 anni si trova a gestire una brigata di ben 8 cuochi.

    La passione e la genuinità dei prodotti lo rendono sempre più consapevole che la materia prima è fondamentale in una cucina di successo. Così nasce la voglia di creare Bistrot Bio che in poco tempo diventa un punto di riferimento per chi ama la naturalezza dei prodotti e una cucina creativa.

    Il progetto che porta avanti con etica è in costante sviluppo grazie alla continua ricerca e il rispetto per la stagionalità, caratteristiche che lo portano a selezionare con cura i prodotti da servire in tavola.

  • Testimonial

    Gianfranco Pascucci

    Chef

    Gianfranco Pascucci

    Le sue esperienze professionali si condensano principalmente nell’esperienza del ristorante al Pascucci al Porticciolo. Ma importante è stato anche quel girare per i ristoranti di quelli che considera i migliori chef italiani.
    Il progetto è quello di valorizzare al massimo le risorse che il mare e l’entroterra del comune offrono. Lavora utilizzando solo pesce non allevato e valorizzando l’intera gamma del pescato locale, incluso il pesce considerato povero.

    Un cuoco appassionato che nel corso degli ultimi anni ha fatto continui, incessanti progressi fino a diventare un punto di riferimento assoluto tra i ristoranti di pesce in Italia. La stella Michelin infatti, guadagnata a partire dal 2012 ne ha suggellato i meriti, ma Gianfranco va avanti con la consueta semplicità e modestia.

  • Testimonial

    Maurizio Serva

    Chef

    Maurizio Serva

    Maurizio Serva è proprietario e Chef del ristorante bistellato La Trota. Insieme al fratello Sandro si occupano personalmente e da oltre 20 anni della sala e della cucina rendendo la piccola trattoria un vero e proprio punto di riferimento gastronomico per molti gourmet.

    Ricerca dei migliori prodotti , tradizione in chiave moderna, territorio… queste sono le basi della cucina dei fratelli Serva che rielaborano e concentrano sapori sedimentati nella nostra memoria, giocando sulle consistenze e le temperature con occhio attento alla leggerezza delle preparazioni.

    Grande appassionato di vini, Maurizio Serva ha conseguito anche il diploma di sommelier professionista.

  • Testimonial

    GIULIO TERRINONI

    Chef

    GIULIO TERRINONI

    Classe ’75, cresciuto tra i fornelli a contatto con la cucina tradizionale laziale nel ristorante di Famiglia: Giulio Terrinoni si forma presso l’Istituto alberghiero di Fiuggi assecondando un impeto viscerale d’amore per la gastronomia, che trova subito riscontro con esperienze dirette al Grand Hotel Palazzo della Fonte; Hotel Sheraton di Roma e nuovamente nella “sua” Fiuggi presso il Ristorante La Torre, al fianco di Antonio Ciminelli. Prosegue il suo percorso di formazione, ampliando punti di vista manageriali ed apprendendo nuove tecniche culinarie grazie all’esperienza con il Maestro Fabio Tacchella; per poi mettere in pratica il suo processo di crescita con il ruolo di Executive Chef del ristorante Panda nell’elegante quartiere Parioli.

    La chiave di volta a livello professionale arriva con Acquolina Hostaria: ristorante di pesce a Collina Fleming, dove Giulio prende in mano le redini della cucina e del team in sala. Un locale segnato da successo e soddisfazioni unanimi con pubblico e stampa: coronato nel 2009 dalla prestigiosa Stella Michelin. Nel 2010 entra nel circuito dei JRE Giovani Ristoratori d’Europa, mettendo a segno un altro traguardo professionale, per poi pubblicare il suo primo libro autobiografico nel 2013: L’Importanza del Riccio.

    Il suo vissuto professionale lo porta a consolidare il ruolo di docente presso le più prestigiose scuole d’Italia; oltre a prendere in incarico numerose consulenze di spessore a Roma e all’estero: come in Islanda, Mosca e New York. Ambizioni, passione e voglia di crescita personale però non si fermano qui: Giulio decide di assecondare il suo slancio creativo, alla ricerca di un’esperienza individuale. Lascia Acquolina nell’estate 2015 per lanciarsi in un nuovo ed entusiasmante progetto al centro di Roma: Per Me Giulio Terrinoni in Vicolo del Malpasso, premiato dal Gambero Rosso a giugno 2016 come novità dell’anno e dalla Guida Michelin 2017 con l’ambito riconoscimento della Stella Michelin dopo soli 11 mesi dall’inizio di questa nuova esperienza.

  • Testimonial

    DANIELE USAI

    Chef

    DANIELE USAI

    Nato ad Ostia Lido nel 1977, è stato fin da piccolo affascinato dalla cucina, avendo avuto come prime maestre nonna e madre, entrambe cuoche eccelse. Ha mosso i primi passi nelle cucine di alcuni ristoranti locali, mentre terminava gli studi di ragioneria. Non appena finita scuola, parte per Londra ed ha la fortuna di passare un anno nella cucina di Antonio Carluccio al “Neal Street Restaurant”. Tornato in Italia lavora per 3 anni al “Dukes” di Roma, dove apprende molto per quanto riguarda la gestione di una cucina. La voglia di crescere tecnicamente lo conduce verso diversi percorsi. Tra i più significativi, i due anni passati alle “Terrazze dell’hotel Eden” con lo chef Enrico Derflingher e lo Stage al “Albereta” di Gualtiero Marchesi. Durante l’intero periodo, appena può, dedica tempo frequentando corsi specifici di formazione presso scuole di cucina come “L’Etoile” di Chioggia, e consegue il diploma da Sommelier all’ AIS di Roma.

    Nel 2006 decide di operare in proprio e rileva il Tino di Ostia. Negli ultimi dieci anni entra a far parte dell’associazione JRE Italia, nel 2011, e ottiene una stella Michelin dalla guida 2015.

    Oggi, il locale è stato trasferito, in una nuova location a Fiumicino, con un progetto più ampio in riva al fiume all’interno di un cantiere nautico. La cucina di Daniele Usai si basa sulla qualità della materia prima che viene accuratamente selezionata, sulla stagionalità dei prodotti, prova ne sia l’integrale cambio del menù ogni 3 mesi e, sulle abilità artigianali dello chef che crea il “fatto in casa”: 6 tipi di pane, la pasta, tutta la pasticceria, sono esempi di come il concetto di “home made” sia molto presente all’interno di questo ristorante. Con questi presupposti si crea il menù, proponendo piatti di cucina contemporanea, esaltati da curate tecniche di esecuzione, mantenendo nel contempo uno stile essenziale e di facile approccio. Si ha così modo di poter degustare piatti che spaziano da sapori tipici del territorio fino a connubi più particolari, con l’impiego di una più vasta gamma di materie prime provenienti da tutto il mondo.

SERVIZI

Grazie al proprio know how, Italian Kitchen Academy offre servizi legati al catering e agli eventi e propone la propria consulenza a chiunque lo necessiti.

EVENTI E CATERING

Italian Kitchen Academy mette a disposizione la sua esperienza e professionalità e offre un servizio catering legato ad ogni esigenza e ad ogni tipologia di evento. La ricercatezza dei prodotti, la cura dei dettagli e l’alto profilo del servizio offerto sono gli elementi che ci caratterizzano da anni, che garantiscono un servizio completo e curato in ogni suo aspetto.

CONSULTING

Italian Kitchen Academy si avvale di professionisti del settore enogastronomico per supportare le aziende a 360 gradi. I servizi offerti vanno dalla progettazione al lancio di una nuova attività passando per la selezione dei fornitori, la strutturazione dell’offerta enogastronomica, la formazione del personale fino all’affiancamento durante la fase di start up.

La cucina è di per sé scienza.
Sta al cuoco farla diventare arte

Partner

Per garantire servizi di alta qualità, Italian Kitchen Academy si avvale di una rete di partner globali e locali.
logo filette_quadrato_300x300
LOGO APCI_2
stefanoconti800
logo Pavoni
angelochef800
Pentole Agnelli
glocalist_800x800
logo italia a tavola
logos2
monograno felicetti 2
logo png
churchill2

IKA-logo-footer

INDIRIZZO

Vicolo Scavolino 64a
00187 Roma – Italia

NEWSLETTER

Italian Kitchen Academy è una associazione volta alla valorizzazione del settore enogastronomico. Iscriviti alla Newsletter per rimanere costantemente aggiornato su tutte le novità, le promozioni, i corsi e le iniziative dell’associazione.